Dacia, si chiama Jogger ed è una novità assoluta ibrida – FOTO

La Dacia entra nel mercato delle auto ibride con la Jogger 140, una novità assoluta nel segmento dei SUV urbani e compatibili

Il primo modello ibrido della rumena Dacia (gruppo Renault) si chiama Jogger 140 e promette di essere una scossa interessante per un mercato che si sposta sempre di più verso il settore elettrico.

Dacia Jogger Auto e Motori 230223
Dacia Jogger, il primo ibrido nella storia del marchio rumeno – Auto e Motori

La Dacia si conferma un marchio interessante e molto popolare tra i SUV urbani proseguendo il percorso già tracciato da Sandero e Duster. Con un occhio al prezzo di listino, estremamente oculato, e un altro a consumi e costi di gestione. A giudicare dal prezzo chiavi in mano

Nessuna’altra auto full hybrid in vendita oggi è così conveniente.

Dacia Jogger, ecco l’ibrido

Da tempo la Dacia sembra guardare con insistenza al motore full electric. L’esperimento Spring, motore a emissioni zero, sembra incontrare i gusti del pubblico per muoversi verso altri modelli. Mancava l’ibrido. Dacia si è rivolta alla propulsione benzina-elettrica appoggiandosi a un know-how consolidato, mantenendo bassi i costi di produzione e di allestimento e usufruendo di tutto quello che la potenzialità della consociata Renault può offrire.

Dacia Jogger Auto e Motori 230223
Gli interni della Dacia Jogger Ibrida – Auto e Motori

Prezzo ragionevole

Nel Regno Unito la Jogger sta ottenendo un successo considerevole. Per la versione ibrida la Jogger costa da 22mila sterline versione base. Poco meno di 25mila euro a fronte del modello base che in Italia di listino ne costa poco meno di 18mila. Con un migliaio di sterline in più è disponibile l’allestimento più rifinito ed elegante. Alcune ibride dello stesso segmento costano praticamente il doppio.

Dacia Jogger Auto e Motori 230223
La Jogger, ora anche Ibrida dopo i modelli benzina – Auto e Motori

Le caratteristiche

Il motore è il collaudato Renault a benzina da 1.6 litri, accompagnato da una batteria da 1.2 kWh e da una coppia di motori elettrici. Uno è un motore di trazione che consente una modalità completamente elettrica (fino all’80% del tempo e non oltre i 90 km/h dicono le caratteristiche del veicolo). L’altro è un appoggio per avviamento e manovra. Cambio automatico multimodale, trazione anteriore con un consumo urbano che migliora del 14% i volumi già molto economici della Sandero benzina. Si parla anche di un allestimento 4×4 che è sicuramente nelle caratteristiche di un pianale alto e destinato a qualsiasi terreno.

In attesa del responso del mercato la nuova Jogger ibrida si sposta con disinvolta in un mercato in piena evoluzione che in Italia per questo modello conta già sette diversi allestimenti. Dalla cinque posti Essential alla sette posti Extreme con motorizzazioni benzina e benzina+GPL.